domenica 19 maggio 2019


SCHEDA DEL LIBRO
TITOLO: Luna e i marchi del destino
AUTRICE: Viola Musaraj
COLLANA: FantasyBorn
N. pagine: 372
ISBN: 9788894921748
PREZZO: 12,00 euro


Presentazione del libro:
Lo buttò giù dal burrone cogliendolo alla sprovvista. Il ragazzo spiegò le maestose ali nere e cercò di scappare, ignorando il dolore delle ferite e il peso al piede. Il suo volo fu fermato dagli arcieri. Numerose frecce infuocate gli bruciarono velocemente le ali. In fondo al burrone fu risucchiato dal Vergessen, un oceano senza fine, e fu avvolto da una sostanza blu che iniziò a consumargli pelle e anima. Mentre iniziava la sua discesa nell’abisso infinito, l’unico suono che udì furono le sue grida strazianti che imploravano la morte.

Biografia dell’Autrice:
Viola Musaraj, nata a Palermo nel 1991, vive in Francia da sei anni. Ha conseguito la laurea specialistica in Scienze Politiche nel 2014 e da allora è diventata scrittrice a tempo pieno. Scrive in inglese online sull’applicazione americana Episode Interactive dove le sue storie hanno più di 37 milioni di letture in tutto il mondo.
Pubblica Dark Dreams (Amazon, 2017) in lingua italiana, inglese e francese.









Scheda del libro

Titolo: Il segreto di vicolo delle belle
Autore: Marika Campeti
Collana: Pietra di Luna
Genere: Romanzo rosa
N. Pagine: 534
ISBN: 978-88-94921-34-2
Prezzo: euro 15,00
www.apolloedizioni.it
























Presentazione dell’opera:
Il segreto di Vicolo delle Belle ci guida in un viaggio nella medina di Tangeri dove Sarah, una ragazza in fuga dal passato, cerca di guarire le ferite dell'anima intrecciando una relazione con Hossam: un misterioso tessitore di tappeti che le farà vivere i preparativi del matrimonio berbero, travolgendola in una passione accecante. Ma la malattia di sua nonna Sofia richiamerà Sarah in Italia, e la metterà sulle tracce di un doloroso segreto celato trai vicoli antichi della città di Terracina. È proprio lì che andrà, per scoprire la verità sul passato della nonna, respirando il polveroso odore di un segreto impronunciabile. Il 4 settembre 1943 la città di Terracina veniva attaccata dal cielo: sotto i bombardamenti i destini di due donne si intrecceranno per sempre. È Nina a lasciare le tracce di un peccato inconfessabile: una donna nascosta tra le alte scale di Vicolo delle Belle, che tesse senza pietà il destino delle generazioni future.
Una storia carica di tensione e colpi di scena, passioni clandestine, lussuriosi sospiri, amori impossibili, radici negate e prigioni invisibili.
Riuscirà l'Amore a perdonare tutto?

Biografia dell’Autrice:
Marika Campeti nasce a Roma nel 1979 e si laurea nel 2002 in Arti e Scienze dello Spettacolo. Ha svolto, dopo la laurea, i suoi primi lavori nella post produzione televisiva e
cinematografica  per poi dedicarsi alla danza orientale che la vede tuttora conosciuta con
il suo nome d’arte “Suhayma”. Attualmente si occupa di comunicazione sanitaria per la Asl Roma 4, dove lavora dal 2008. Ha pubblicato il componimento Oblio solitario nell’antologia di poesia erotica femminile Ti bacio in bocca (2004), e vinto il secondo posto al “Premio di poesia maggio Pontelungano” nel 2005 con In silenzio noi due.

Recensione all’opera:
“Un romanzo ambientato tra i vicoli di Terracina, la presentazione
Sarà presentato in anteprima al Terracina Book Festival il 30 Agosto il romanzo di esordio di Marika Campeti. Edito da Apollo Edizioni “Il segreto di vicolo delle Belle” racconta una storia che inizia come un romanzo di viaggio, nell’assolato Marocco, per poi tuffarsi nel passato della seconda guerra mondiale, alla ricerca di un segreto rimasto nascosto per oltre settant’anni. Un punto di vista del tutto singolare sulla guerra, vissuta da due donne diverse tra loro che si ritroveranno a rifugiarsi insieme per sfuggire al bombardamento. L’autrice ha fatto sua una leggenda che le donne anziane di Terracina raccontavano negli anni 80, tessendo intorno alla diceria popolare, la trama complessa e drammatica che incalza pagina dopo pagina.

La trama in breve:
“Il segreto di Vicolo delle Belle” ci guida in un viaggio nella medina di Tangeri dove Sarah, una ragazza in fuga dal passato, cerca di guarire le ferite dell’anima intrecciando una relazione con Hossam: un misterioso tessitore di tappeti che le farà vivere i preparativi del matrimonio berbero, travolgendola in una passione accecante. Ma la malattia di sua nonna Sofia richiamerà Sarah in Italia, e la metterà sulle tracce di un doloroso segreto celato trai vicoli antichi della città di Terracina. È proprio lì che andrà per scoprire la verità sul passato della nonna, respirando il polveroso odore di un segreto impronunciabile. Il 4 settembre 1943 la città di Terracina veniva attaccata dal cielo: sotto i bombardamenti i destini di due donne si intrecceranno per sempre. È Nina a lasciare le tracce di un peccato inconfessabile: una donna nascosta tra le alte scale di Vicolo delle Belle, che tesse senza pietà il destino delle generazioni future. Una storia carica di tensione e colpi di scena, passioni clandestine, lussuriosi sospiri, amori impossibili, radici negate e prigioni invisibili.

L’autrice Marika Campeti si è già rivelata al pubblico terracinese narrando sui social dei brevi e nostalgici racconti sugli anni ‘80 vissuti nel centro storico di Terracina. I terracinesi le hanno dedicato una lettura nella gremita piazza del Municipio la notte di Ferragosto. L’autrice si occupa di comunicazione sanitaria, romana di nascita ha nel cuore Terracina dove ha vissuto gli anni più felici della sua infanzia. Marika teneva particolarmente a presentare il libro in anteprima proprio nella città in cui è ambientato. Il 30 Agosto nel palazzo della Bonifica Pontina, sala Fabrizio Abbate (piazza santa Domitilla) verrà presentato in anteprima “Il segreto di vicolo delle Belle” al Terracina Book Festival
La prima presentazione romana, città natale di Marika, sarà il 9 settembre al BioAgricola Traiano.






Scheda del libro
Titolo: Il Tenente Ignazio Terranova
Autore: Maria Carmela Terranova
Collana: Il Tempo
N. Pagine: 192
ISBN: 978-88-94921-51-9
Prezzo: euro 10,00



Presentazione dell’opera:
Nel febbraio del 1941 Ignazio aveva compiuto trent’anni ed era arrivata anche la mobilitazione, come raccontava nella lettera del 3 aprile 1941:
Cari genitori,
credo che ormai avrete ricevuto la notizia della mia improvvisa partenza e della destinazione. Il viaggio è stato un po’ affaticato; ho dormito poco la notte (l’ordinanza è venuta a svegliarmi a casa alle ore 3 annunziandomi la partenza): la notte successiva in treno ero di servizio e dovevo scendere ad ogni fermata per evitare che qualche militare rimanesse a terra.

Quanto accadde a Zara e in Dalmazia dopo la deposizione delle armi si inquadra perfettamente nell’assunto, e il sacrificio estremo di tanti Italiani, a cominciare da Serrentino, Fiengo, Trafficante e Terranova, per non dire dei tanti civili, tra cui le famiglie Luxardo e Ticina, “è li che parla a chi lo vuol sentire”.
(dalla prefazione di Carlo Cesare Montani)
I Carabinieri di Zara, con in testa Ignazio Terranova, assieme alle altre Autorità
civili e militari ed a tantissimi cittadini inermi, pagarono con la vita, spesso in modo allucinante, come nel caso di quanti vennero affogati nelle acque dell’Adriatico con una pietra al collo. Quanto a Terranova, alla cui memoria verrà presto conferita la Medaglia d’onore di cui alla Legge 30 marzo 2004 n. 92, mancano notizie probanti sulla sua fine...
(dalla postfazione di Laura Brussi)

Biografia dell’Autrice:
Maria Carmela Terranova, nata a Roma il 14 ottobre 1950. Laureata in Filosofia, ha collaborato per alcuni anni con la cattedra di Psicologia dell’Età Evolutiva dell’Università la Sapienza di Roma e successivamente con l’Istituto di Psicologia del CNR. Ha insegnato per due anni Italiano e Storia in Arabia Saudita e successivamente in Italia negli istituti di istruzione secondaria.







Scheda del libro

Titolo: Il basco di papà – Il racconto del vicolo
Autore: Mario Iaquinta
Collana: Il tempo
Genere: Romanzo
n. Pagine: 424
ISBN: 978-88-94921-52-6
Prezzo di copertina: € 12,00

In vendita sin da subito su www.apolloedizioni.it e sui bookstore on line

Presentazione del romanzo:
Mario Iaquinta, nel suo essere uomo, oltre che scrittore, e per quel che di lui conosco, si presenta come una persona dedita alla riflessione e ancorata alla parlata dialettale del suo paese natio, Bisignano, con il movimento di un’andatura cadenzata e regolare, tranquilla, incisivo nella dote di spiccata critica e ironia, che lo ritrae spesso in un sorriso sornione, smorzato e controbilanciato dal bisogno di responsabilità e dal desiderio di equilibrio. Attento agli avvenimenti di attualità e alle relazioni d’amicizia, si mette in discussione e non si sottrae al confronto dialettico, puntando sull’espressione di una parola che propone e non impone, in una finalità trasformativa del comunicare. Queste capacità, queste doti umane e culturali della persona di Mario Iaquinta scrittore, traspaiono e sono largamente utilizzate in questo suo romanzo, Il basco di papà, che è un raccontare erudito e dotto, analitico e dialogativo, poetico in molte sue parti… Iaquinta è infatti scrittore che canta i drammi  e le gioie delle sua terra. In questo romanzo egli presenta personaggi e luoghi della vita del paese, del suo paese, per come verosimilmente l’ha incontrata da ragazzo e poi conosciuta e vissuta attraverso continue frequentazioni… Evidente la scelta linguistica dello scrittore di immettere nel linguaggio narrativo la terminologia dialettale locale, inevitabile per poter passare al lettore la realtà di un’esatta corrispondenza del vissuto di quanto allora accadeva e di una fedele descrizione dei posti richiamati.

Biografia dell’autore:
Mario Iaquinta (Bisignano 1951), è una delle figure più eclettiche della letteratura italiana. Poeta, pedagogista, saggista, esordisce nel 1987 con una raccolta di poesie Graben, a cui fa seguito Sensi, dissensi (Pallegrini Editore, 1990). Tra gli altri libri di poesia ricordiamo: Anticronache per il nuovo millennio (Pellegrini Editore, 1994) e Vipasyana e altre poesie (Apollo Edizioni, 2014), che raccoglie la sua produzione poetica degli ultimi anni. È anche autore di un importante saggio sociologico dal titolo: Mezzogiorno, emigrazione di massa e sottosviluppo (Pellegrini Editore, 2002). Nel 2016 ha pubblicato il romanzo Amira (Apollo Edizioni). Questo è il suo secondo romanzo. 



Scheda del libro

Titolo: Biscotto e Leo amici per la coda
Autore: Francesca Gnemmi
Collana: I Girasoli
Genere: Bambini/Ragazzi
N. Pagine: 94 con immagini a colori
ISBN: 978-88-94921-30-4
Prezzo: euro 12,00

Il libro è già ordinabile sul sito www.apolloediozioni.it e tra qualche giorno sarà disponibile per l’acquisto in tutti i bookstore online.

Presentazione dell’opera:
“Spesso parlavamo delle nostre famiglie umane, delle stranezze delle persone e di quello che potevamo o non potevamo fare in loro assenza.
A entrambi piace giocare ma amiamo molto anche le coccole. Una carezza può essere una buona medicina quando ci sentiamo soli e tristi.
Questo vale per noi gatti ma anche per gli umani. Ho sentito dire che la compagnia degli animali aiuta le persone a stare meglio. Lo dicono anche alla televisione.” (Biscotto e Leo)


Biografia dell’Autore:
Francesca Gnemmi è nata e cresciuta a Novara. Vive nei pressi della città con il marito e i loro bambini.
Scrive per passione, dedicandosi alla narrativa storica e a quella per l’infanzia.
Collabora con i blog “Gli scrittori della porta accanto” e “Cultura al femminile”.
Ha pubblicato Il tempo delle lucciole, Silele Edizioni (2015), romanzo storico formativo, ispirato alla storia dei nonni paterni e ambientato nel primo dopoguerra.
Autrice, insieme ad altri, del libro L’appetito vien leggendo (2015) e della raccolta di poesie Chiaroscuro Streetlab Edizioni (2017).
Vincitrice del Contest di poesia Oubliette Magazine (2016) con Mille volte; terza classificata al Premio Piemonte Letteratura (2016) con il racconto La bambina del casello.
Vincitrice del contest Magic Blitzen con il racconto Lacrime di Neve (2018).
Autrice del testo Gli occhi del cuore, nell'antologia illustrata Favolando. I colori della diversità Apollo edizioni (2017).
Tre prossime uscite di narrativa per l'infanzia, Edizioni Il Ciliegio.


sabato 11 maggio 2019


Scheda del libro

Titolo: Oltre il suono delle rime sparse
Autore: Francesco Pilieci
Collana: FantasyBorn
N. Pagine: 114
ISBN: 978-88-94921-36-6
Prezzo: euro 9,00

Il libro è già ordinabile sul sito www.apolloediozioni.it e tra qualche giorno sarà disponibile per l’acquisto in tutti i bookstore online.

Presentazione dell’opera:
Il titolo del romanzo richiama il sonetto proemiale del Canzoniere di Petrarca, Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono. Ciò perché la fonte degli accadimenti, in gran parte surreali, è appunto il Rerum vulgarium fragmenta, un manoscritto autografo ritrovato casualmente da Giovanni Angelini, il protagonista del romanzo, in una libreria antiquaria. Di questo testo, pieno di correzioni e mancante di diversi componimenti rispetto alle due note versioni del Vaticano Latino 3196 e 3195, si persero le tracce nel 1380, sei anni dopo la morte del Poeta, in occasione della traslazione delle spoglie dalla chiesa parrocchiale di S. Maria Assunta all’arca marmorea situata accanto alla stessa chiesa. Le due accertate profanazioni dell’arca avvennero per trafugare il manoscritto, messo nella bara del Petrarca dalla figlia Francesca. In ambedue le circostanze, però, il libro non si rinvenne e i profanatori sottrassero rispettivamente l’avambraccio destro e il teschio, nell’errata convinzione di ottenere lo stesso risultato. Il manoscritto, infatti, ha uno strano potere: basta leggere alcuni versi di una qualunque poesia per entrare in trance e trasfigurare le proprie aspirazioni più recondite, ricevendo la sensazione, quasi reale, di vivere una vita parallela, piena di tante soddisfazioni.


Biografia dell’Autore:
Francesco Pilieci, nato a Filadelfia (VV) e ivi residente.
Laureato in Giurisprudenza all’Università “La Sapienza” di Roma.
Lavora in un Ente pubblico con mansioni dirigenziali.



Scheda del libro

Titolo: Radio Scarpa - la chiacchiera corre veloce da reparto a reparto
Autore: Andrea Ferri
Collana: Giallo&Noir
N. Pagine: 196
ISBN: 978-88-94921-06-9
Prezzo: 10,00 Euro

Presentazione dell’Opera:

Radio Scarpa, la chiacchiera corre veloce da reparto a reparto è una di quelle opere dove ironia, quotidiano e tanti spunti di riflessione sono gli ingredienti  che condiscono la storia. La chiacchiera, e chi non sa che cos’è? La chiacchiera a fin di bene, la chiacchiera delle comari che sull’uscio di casa “cuciono e scuciono”, la chiacchiera cattiva; insomma, c’è una chiacchiera per tutti i gusti. Quella del nostro autore, Andrea Ferri, è la chiacchiera a fin di bene: diffondere una notizia non vera per arrivare alla verità su un fattaccio capitato in un reparto ospedaliero. E il risultato è assicurato.
All’interno del libro le vicende si snodano con una scioltezza tipica degli scrittori maturi; i personaggi, sorprendono chi legge per le loro capacità inventive ma allo stesso tempo si sorprendono tra di loro: come solitamente capita nella vita di tutti i giorni, si finisce per lavorare fianco a fianco con la stessa persona per anni e perfino per decenni senza conoscerne il suo intimo, il suo fuori dai cancelli.
Alla luce dei tanti fatti di cronaca di cui veniamo a conoscenza giornalmente, Radio Scarpa sembra proprio uno spaccato di vita quotidiana se non fosse per il fatto che ogni cosa, ogni avvenimento, ogni situazione si incastra alla perfezione all’interno della narrazione, e nella realtà raramente è così.
Il mio augurio è che leggendo Radio Scarpa possiate propiziarvi una buona lettura.
L’Editore


Biografia dell’Autore:
Andrea Ferri (Bologna, 1950), di professione “pensionato felice che quando gli gira va in bici, cammina col suo cane, viaggia e, naturalmente, legge”. In mezzo a tutte queste sacrosante attività trova il tempo di svolgere un lavoro di volontariato in una Associazione Onlus di Bologna per quanto riguarda l’assistenza e l’insegnamento della lingua italiana ai migranti.
Nella sua vita precedente ha lavorato come fisico sanitario ed è stato autore di numerose pubblicazioni scientifiche.
Questa, invece, è la sua prima opera di narrativa.

Scheda del libro
Titolo: Catarsi
Autore: Aurora De Barberis
Collana: Chatila
N. Pagine: 64
ISBN: 978-88-94921-54-0
Prezzo: euro 8,00

Per l’acquisto: www.apolloedizioni.it -
                           tutti i bookstore online -
                           ordinabile in tutte le librerie
 Distribuito da Libri Diffusi (www.libridiffusi.com)

Presentazione dell’opera:
La disinvoltura con cui la penna di Aurora De Barberis scivola sul foglio libera nell’aria un’intensità poetica tale da lasciare inevitabilmente in chi legge una commistione di sentori inesprimibili, se non con l’ausilio della voce dell’animo, intonata dal suono di corde spesso da noi tutti poco esplorate.
Melanconia, quella sana, la sola capace di scuotere i sensi, quelli autentici, profondi, dimenticati, ma anche gioia, freschezza, voglia di percorrere la vita a grandi passi, senza timore di inciampare: le poesie di Aurora De Barberis riescono ad abbracciare gli antipodi del sentire umano, senza perdere di vista la complessità e la bellezza delle orme lasciate dai passi intrapresi nel cammino del vivere ordinario.
Passato e presente si confondono e si arricchiscono vicendevolmente, intrecciandosi in un prezioso ricambio di emozioni che acquista, in chi legge, un sapore sempre nuovo e inatteso.
(dall’introduzione di Laura Montuoro)

Biografia dell’Autrice:
Aurora De Barberis nasce a Soverato (Cz) il 16.07.1950. Insegnante di Scuola Primaria
per trentacinque anni, dal 2010 è in pensione.
Nella scuola si è dedicata all’inserimento di bambini extracomunitari, rom e diversamente abili.
Ha realizzato un libretto di prima accoglienza per bambini stranieri, edito da Sinnos.





Scheda del libro

Titolo: L’uomo: questo ominide
Autore: Enzo Riccio
Collana: L’Urlo nel silenzio
Genere: Attualità
N. Pagine: 328
ISBN: 978-88-94921-32-8
Prezzo: euro 15,00


Presentazione dell’opera:
Per quali motivi tutte le proposte fatte o teorizzate dai vari ‘esperti’ sono miseramente fallite? Perché molti esempi di come dar vita a una società umana con persone felici e desiderose di collaborare ai fini di una collettività di successo non hanno avuto seguito?
E ancora, perché in tutte le nazioni si vive un malcontento generalizzato e sembra che nessun tipo di società abbia garantito o sia riuscita a portare felicità per tutti?

“Un romanzo di formazione in un tempo in cui la nostra vita si è trasformata in una sfida con noi stessi e il prossimo, spesso senza regole. Questo libro ha il pregio di portarci a riflettere su chi eravamo, chi siamo, chi possiamo diventare.” (Dott. Claudio Ardigò)

Biografia dell’Autore:
Enzo Riccio nasce nella terra campana dalla quale assorbe sole, colori e passionalità.
Da bambino con l’intera famiglia si trasferisce al nord dove dopo gli studi, decide di
intraprendere l’insegnamento della religione in una comunità della zona.
Negli anni, il lavoro lo assorbe, ma la sua passione per gli studi classici e religiosi non verranno mai tralasciati.

Recensione all’opera:
“Un’estrapolazione, certosina e professionale, del sapere; presentata in modo armonico e godibile.
Utile per i pensieri liberi sui dubbi e le domande di ciò che siamo, cosa eravamo e dove andiamo, senza ombra di interferenza alcuna da parte dell’autore.” (Rosario Medaglia,  Presidente Ass. Culturale No Profit  “La Finestra Eterea”, 2015)

L’opera risulta Seconda Classificata quale “Opera Inedita”- Libri di Prosa alla 4a Edizione del Concorso Internazionale  “La Finestra Eterea”, 2015 - Cinisello Balsamo (MI)

sabato 4 maggio 2019


Scheda del libro
                     
Titolo: Freddo
Autore: Michele Colangelo
Collana: L’urlo nel silenzio
N. Pagine: 442
ISBN: 978-88-94921-09-0
Prezzo: 12,00 euro

Presentazione dell’opera:
In soli sette giorni, dal lunedì alla domenica, cosa può accadere in una tranquilla cittadina abitata da qualche centinaia di anime? In una cittadina dove tutto è rimasto immutato per anni? Dove tutti conoscono tutti?
Beh, può non accadere niente oppure possono verificarsi tante di quelle cose che alla fine nulla sarà più come prima; mentre, qualcuno ha conquistato la sua fetta di notorietà. Ma a discapito di cosa?
Un distributore di benzina, un bar, dei vecchi compagni di scuola, un’anziana che sta poco bene e un fratello che, con addosso un pesante fardello, ritorna dopo anni nel suo paese di origine: sembra un normale quadretto visto e rivisto mille volte. Però, in un istante tutto può cambiare. Il tempo di una folata di vento, di un battito di ciglia e tutto si trasforma, tutto assume altre vesti.
Il ripetersi costante dei giorni, degli avvenimenti a un certo punto sembra non bastare più. E come su una giostra parte la musica e tutto diventa colore e movimento.
Freddo è un romanzo dal sapore antico: la vita che scorre nei piccoli paesini del centro-sud Italia, i bambini che durante l’estate scorazzano con le bici nelle campagne, i primi amori, e poi la vita, il quotidiano che ci trascina oltre, al di là delle nostre stesse aspettative.
Freddo è un romanzo dal tessuto moderno: la crisi economica che miete posti di lavoro, gli immigrati che vivono fianco a fianco a noi, i giovani e la tecnologia, il denaro che manca nelle famiglie.
Insomma, una trama avvincente e uno spaccato nudo e crudo di quello che molte realtà sono oggi.
La lettura appassiona e una pagina tira l’altra lasciando il lettore con la voglia di scoprire cosa si nasconde nel finale.
L’Editore


Biografia dell’Autore:

Michele Colangelo è nato a Benevento nel 1978.
Appassionato di scrittura dall’età di sedici anni, ottiene le prime soddisfazioni nel 2015, pubblicando un romanzo dal nome “Il bacio dell’inganno” e un racconto intitolato “Briciole di pane”, presente in un’antologia di vari autori. Inoltre, nello stesso anno vince due premi con relativa pubblicazione  dei racconti: “La solitudine dell’anima” e “Grande puffo”.


Fresco di stampa l’ultimo lavoro poetico di Stanislao Donadio dal titolo “Francesco (o dell’alter ego)”

“Questo è un omaggio ad un amico, questo è un modo di dire grazie per un’amicizia breve ma intensa, fatta di anarchia e complicità. Stanislao, tramite un pugno di poesie dettate dal cuore, ricorda il Poeta/Fratello Francesco Tarantino, scomparso troppo presto”.

Scheda del libro
Titolo: Francesco (o dell’alter ego)
Autore: Stanislao Donadio
Collana: Sabra/Chatila
Genere: Poesie
N. Pagine: 112 con illustrazioni del Maestro Rocco Regina
ISBN: 978-88-94921-33-5
Prezzo: euro 10,00

Presentazione dell’opera:
I versi di Stanislao si raggomitolano su un cerchio imperfetto che assume le sembianze dell’Uroboro. Due delle poesie di questo libello sono state lette ed apprezzate da Francesco quando era in vita, le altre sono state generate dalla sua evaporazione, dopo la sua partenza. Stanislao nella sua ricerca di un senso dell’improvvisa e quasi inaccettabile scomparsa tesse i suoi versi con un filo luminescente con cui ognuno può avventurarsi nel labirinto della scomparsa di Francesco. Queste architetture di parole intelaiate nella trama delle poesie, distillate dalla incondizionata ammirazione di Stanislao per Francesco, sono capaci di bucare con i loro bagliori il tetro buio in cui si cela questo cupo mistero. La sofferenza ed il dolore da cui i versi scaturiscono non si trasformano mai in lamento, la morte è rispettata nella dignità dell’approccio di Stanislao. Ogni nuovo sistema che prende forma dopo una nascita o dopo una morte cambia il destino del mondo. Risonanze di echi di eterni ritorni, arrivi e partenze, separazioni e ricongiunzioni. Le parole di Stanislao diventano un umile canto di ammirazione in cui Francesco viene proclamato Maestro e la sua perdita viene ricercata in ogni intorno. La penna diventa appendice di un occhio sensibile ai riverberi di Francesco in ogni situazione. L’assenza genera meraviglia in visioni sublimate dalla lente del poeta che ce ne rende partecipi. Le poesie della silloge finiscono per nutrire il nostro immutato dolore con un effetto comunque lenitivo, partecipato e condiviso. Nella sua visione la parabola della vita sfuma nei suoi contorni materici e si colora di quelle tinte che solo versi ispirati sanno restituire. I versi di Stanislao sono anche un disordinato album di ricordi fraterni, foto emozionali virate nel colore viola della mancanza. Agglomerati di parole che sono impregnate del sapore di opportunità perdute, di prospettive accartocciate. (dalla Prefazione a Francesco (o dell’alter ego) di Francesco Aronne)

Biografia dell’Autore:
Stanislao Donadio ha pubblicato finora otto raccolte di poesie. Nell’ordine:
Il cane andaluso, 1984, Ed. Camminiamo Insieme;
L’accaduto, 1997, Luigi Pellegrini Editore, prefazione di Mario Iaquinta;
La mandibola comunista, 2005, Edizioni Orizzonti Meridionali, prefazione di Claudio Lolli;
L’ulcera della principessa tibetana, 2009, ilmiolibro.it,  La Repubblica, prefazione di Alberto Cantone;
Buone Notizie dal Vento, 2013, Apollo Edizioni, prefazione di Rosario D’Alessandro;
Sul cammino dell’amore, Simone di Cirene e altre storie minime, 2015, Apollo Edizioni, prefazione di Francesco Fucile;
Il grano della vita, Tommaso detto Didimo e altre storie minime, 2016, Apollo Edizioni, prefazione di Francesco M.T. Tarantino;
Dalle Clarisse Madri, 2017, Apollo Edizioni, prefazione di Dante Maffia.
Collabora  per  Apollo Edizioni alla nuova collana di poesia “Sabra/Chatila” e con la rivista online Faronotizie (www.faronotizie.it).



Scheda del libro
Titolo: Le stagioni dell’anima
Autore: Brigida Longobardo
Genere: Poesia
Collana: Chatila
n. pagine: 114
ISBN: 978-88-94921-56-4
Prezzo: 10,00
In vendita su: www.apolloedizioni.it – tutti i bookstore online – distribuito da Libri Diffusi (www.libridiffusi.com)

Presentazione dell’opera:
“Le Stagioni dell´Anima” si presenta come una raccolta di poesie suddivise, a seconda dei sentimenti espressi, in  quattro stagioni: Inverno, Primavera, Estate, Autunno.
Ad ognuna di queste, l'autrice attribuisce una determinata connotazione sentimentale che si rispecchia nei versi delle singole poesie.
Pertanto, i versi contenuti nella stagione Inverno rifletteranno i sentimenti di un'anima fragile, come gli alberi spogli e indeboliti dal freddo. In questa prima parte l'autrice compie un'analisi introspettiva delle proprie debolezze, alla ricerca di un modo per riprendersi e ritrovare la serenità.
Nella stagione Primavera, invece, i toni si fanno più distesi e spensierati e prevalgono emozioni positive. L' incantevole natura infatti, risveglia i sensi e trasmette energia e voglia di rinascita. Le poesie contenute in questa sezione evidenziano anche un altro aspetto della personalità della scrittrice, ossia il rapporto di rispetto e simbiosi con la natura che viene descritta come una madre generosa che nutre il corpo e lo spirito.
L'Estate è la stagione del “profumo d'amore”, in cui si riaccendono le passioni, le giornate si allungano, il tempo si ferma e tutto assume un profumo particolare, un sapore diverso. Si tratta di un'esperienza intensa ma decisamente breve, di cui custodiremo il ricordo per tutto l'anno, in attesa di rivivere una nuova avventura. In questa stagione sono presenti diverse dediche alla famiglia ed in particolare molte poesie che racchiudono le più intime sensazioni dell'essere mamma.
L'Autunno, infine, è l'ultima stagione dell'anno, tempo di bilanci e riflessioni. In questa parte, infatti, vengono analizzati diversi temi che ruotano intorno alla figura dell'uomo, inteso come abitante della Terra e parte integrante di una comunità globale. Si evince una forte sensibilità a valori come la fratellanza, il rispetto, l'uguaglianza e l'importanza delle proprie tradizioni. Ma si sottolinea anche un'altra caratteristica dell'essere umano, ossia l'innata attitudine all'esplorazione, il desiderio di avventura e la necessità di sfidare costantemente i propri limiti.

Biografia dell’Autrice:
Brigida Longobardo nasce a Napoli nel 1991. Ha trascorso la sua infanzia in un piccolo
paese in provincia di Napoli, dove ha  avuto modo di scoprire la sua passione  per la poesia. Infatti inizia a scrivere i suoi primi versi all'età di dodici anni.


Scheda del libro

Titolo: King – Il tredicesimo re
Autrice: Giulia Brentali
Collana: HappyWriters
N. Pagine: 266
ISBN: 9788894921113
Prezzo: € 12,00

Si può acquistare anche su www.apolloedizioni.it

Presentazione dell’opera:
“E così ce l'hai fatta alla fine” urla un vocione dietro di noi. Mi volto lentamente e lo vedo lì in giacca e cravatta, tirato a lucido... con Scarlett a braccetto. Bleah.
“Già” dico solo, cercando di non incrociare il suo sguardo e di non prendere fuoco mentre lo faccio. Che nervoso mi da quella.
Gli sta appiccicata come una sanguisuga.
“Niente male, bionda” mi stuzzica, ma questa volta senza il suo fare idiota. L'ha detto in modo dolce. Come oggi pomeriggio.
“Neanche tu, principino” gli rispondo, ironica, sorridendo sinceramente.
....

Biografia dell’Autrice:
Giulia Brentali (Albairate, Milano, 1998). Questa giovane scrittrice appassionata di letteratura ha pubblicato racconti e romanzi fantasy, con personaggi veri e inventati, dove emerge sempre l’idea di un mondo migliore e più giusto. Un scrittrice fresca come una boccata d’aria che arriva con un spirito di nuove idee e che dà un grande contributo alla nuova letteratura giovanile italiana. Già l’abbiamo conosciuta in “Il fiore che veglia su di noi” (2013, autopubblicato) e in “Pena capitale” (2015, Apollo Edizioni) i quali ispirano fiducia per un bellissimo inizio nel mondo della letteratura.



Scheda del libro

Titolo: Poesie dell’amore nascosto
Autrice: Monica Bazzini
Collana: Happywriters
Genere: Poesie
n. Pagine: 74
ISBN: 9788894921250
Prezzo di copertina: € 9,00

In vendita sin da subito su www.apolloedizioni.it

Presentazione della silloge:
Questa raccolta nasce dal bisogno di esprimere e condividere esperienze di vita e dolore, perché il pazzo sognatore è il ragazzino in veste di signore. Solo così si può ancora credere, crescere e forse diventare, difendendosi dal cinismo e dalla morte.
Un'emozione rivelata al mondo non ci appartiene più, diviene proprietà di chi la legge, tanto quanto l'amore.

Biografia dell’autrice:
Monica Bazzini nasce a Fiorenzuola d'Arda il 4 dicembre 1974, figlia della nebbia piacentina. Trasferitasi poi con la famiglia nell'Appennino parmense, studia come disegnatrice stilista di moda nella città di Parma dove attualmente vive.
La perdita, in giovane età, dei genitori influenza grandemente la sua opera.
Le ultime vicissitudini della sua vita la spingono a ricercare costantemente un equilibrio interiore attraverso l'arte e la scrittura.

“È un bagaglio di emozioni
quello che mi porto appresso.
Due rughe sulla fronte,
una cicatrice al ventre.

La mente è uno zaino
appesantito da una pietra,
è il cuore che sorregge,
con urlo assordante.

Ma poi è il pensiero che lo culla,
gli lecca la ferita,
quando è morto di fatica.

Assurdo è l'equilibrio
amandosi a vicenda,
ma la mano che si porge
è la stessa che l'afferra.”


Scheda del libro
Titolo: Raniero Genso e il dipinto del Barone
Autore: Alessandra Cesari
Genere: Romanzo
Collana: Giallo&Noir
n. pagine: 128
ISBN: 978-88-94921-55-7
Prezzo: euro 9,00
In vendita su: www.apolloedizioni.it – tutti i bookstore online – distribuito da Libri Diffusi (www.libridiffusi.com)

Presentazione dell’opera:
“«Guardi un po’ lì, ispettrice, com’è buffo quell’uomo che si sta dirigendo verso questo tavolo. Sembra uscito da una rivista dei primi del Novecento» sghignazzò e la donna seguì il suo sguardo, rimanendo come pietrificata mentre il cuore sembrava fermarsi. Si aggrappò al braccio del suo vice con gli occhi sbarrati, incapace di parlare.
Vestito elegantemente in stile vintage, con i capelli grigi pettinati all’indietro e un’andatura sicura, l’uomo li oltrepassò e s’avvicinò al tavolo, iniziando a riempire con tranquillità il proprio piatto. I due lo guardarono di sottecchi, l’ispettrice quasi con paura, Vincenti confuso.
«È lui, Vincenti, è lui!» bisbigliò la donna, distogliendo lo sguardo e fingendosi indifferente.
«Lui? Lui chi?»...”

Biografia dell’Autrice:
Alessandra Cesari è nata nel 1989 a Locarno.
Laureata in Lettere Moderne, Alessandra Cesari scrive il suo primo racconto a soli tredici anni,
al quale sono succeduti vari romanzi ancora inediti.
Grande divoratrice di libri, ama anche il cinema e la musica